Resta con noi!

2X1000: dai forza a Sinistra Italiana scrivendo T44. Scarica i materiali

Home > Agenda > Autonomia Differenziata. Noi diciamo NO

Autonomia Differenziata. Noi diciamo NO

Sala Consiglio I° Municipio
Via della Greca 5 ROMA
26/02/2019
17:30

AUTONOMIA DIFFERENZIATA: PIU' DIRITTI E SERVIZI ALLE REGIONI RICCHE.NOI DICIAMO NO.
INIZIATIVA PUBBLICA CON : Piero Bevilacqua, Claudio De Fiores, Rossana Dettori, Vittorio Emiliani, Stefano Fassina.

Le Regioni Lombardia, Veneto e Emilia Romagna chiedono oggi il trasferimento dei poteri legislativi dallo Stato alla loro competenza esclusiva su molte materie. Dalle materie come la tutela della salute e la sicurezza del lavoro, la protezione civile e il governo del territorio, i trasporti, le infrastrutture e l’energia, l’alimentazione e i rapporti internazionali - a quelle su istruzione e tutela dell’ambiente, dell’ecosistema e dei beni culturali.
Oltre a questo vogliono il cosiddetto “residuo fiscale” che comporterà la possibilità di trattenere i nove decimi del gettito da loro riscosso.
Dunque una parte del Paese si vedrà attribuire risorse maggiori, l’altra, soprattutto il SUD, sarà sempre più povera, condannata ad un crescente fenomeno delle migrazioni. Così il Paese rischierà di essere parcellizzato in piccoli “Stati” con differenze sostanziali tra loro. Le autonomie differenziate sostenute da Salvini, costituiscono per tutto questo una vera e propria secessione dei ricchi di stampo leghista.

La posta in gioco è altissima, il contrasto a questo processo politico, economico e sociale deve essere un impegno dell’intera collettività, dei livelli istituzionali, delle associazioni, delle forze sociali. Insieme per la difesa di uno Stato unito e dei principi fondanti della nostra Costituzione. Sinistra Italiana ci sarà
SI area metropolitana di Roma.