Resta con noi!

Accorciare le distanze - mostra e convegno su Luigi Petroselli

Home > Blog > Almaviva: inaccettabile ritorsione verso lavoratori reintegrati

Almaviva: inaccettabile ritorsione verso lavoratori reintegrati

Ieri, il Tribunale di Roma ha disposto il reintegro delle lavoratrici e dei lavoratori di Almaviva della sede della Capitale, licenziati per aver rifiutato un pesante taglio delle loro condizioni contrattuali. Il licenziamento, secondo il Tribunale, è stato discriminatorio. L'azienda, invece di dare seguito all'ordinanza, si ribella e per rappresaglia trasferisce 153 donne e uomini a Catania. Le lettere di trasferimento sono state spedite già ieri sera. Quanto avviene è inaccettabile. L'azienda deve ritirare i trasferimenti. Le attività di call center, come noto, possono essere svolte da remoto. Il Governo, dopo aver assistito passivamente ai licenziamenti discriminatori, che intende fare? Presentiamo subito interrogazione al Ministro del Lavoro e al Ministro dello Sviluppo Economico, così pronti a dicembre scorso a criticare lavoratrici e lavoratori che non avevano accettato le imposizioni di Almaviva.

Tags: , ,

Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/193123080790778/?fields=fan_count&access_token=571523506367012%7Cf8149326fac7fd6c8a34624974f7aa12): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /web/htdocs/www.stefanofassina.it/home/wp-content/themes/fassina-sindaco/footer.php on line 21