Resta con noi!

Home > Blog > Covid: stop al "fai da te" delle Regioni

Covid: stop al "fai da te" delle Regioni

Stop al fai da te regionale in stato di emergenza Covid-19. È preoccupante la pretesa di alcuni presidenti di Regione di conservare la facoltà ordinativa ampliativa delle disposizioni definite dal governo per la sicurezza sanitaria. Il Presidente Zaia ricorda che, in tema di Sanità, le Regioni hanno una competenza quasi esclusiva. Ci permettiamo di ricordare a lui che l’art 117 della Costituzione, alla lettera q), include la profilassi internazionale nelle materie di legislazione esclusiva dello Stato. La pandemia è ricompresa nella profilassi internazionale. L’efficienza vantata dal Presidente del Veneto non c’entra nulla, sebbene sarebbe prudente meno boria autonomistica date le performance del suo collega leghista in Lombardia. Il punto è l’evidente esternalità sovra-regionale delle regolazioni regionali, data la libertà di circolazione dei cittadini entro i confini nazionali. La proroga dello stato di emergenza implica l’impossibilità del fai da te regionale e la competizione a chi è più ‘coraggioso’ e più ‘efficiente’: dovrebbe essere evidente che non possono essere lasciate alle Regioni scelte di impatto nazionale. Il Governo deve far valere le sue esclusive competenze. Ma non ci pentiremo mai abbastanza della revisione del Titolo V della Costituzione.

Tags: ,