Resta con noi!

Accorciare le distanze - mostra e convegno su Luigi Petroselli

Home > Blog > Decreto Dignità: Confindustria difende interessi dei suoi associati

Decreto Dignità: Confindustria difende interessi dei suoi associati

Il cosiddetto Decreto Dignità va nella giusta direzione, ma i passi sono timidi e parziali. Che fine ha fatto l’impegno elettorale del M5S per la re-introduzione dell’Art 18? Perché non si interviene anche sui contratti nazionali di lavoro pirata? Perché non si definiscono qui le garanzie per i ‘riders’? Perché la norma di contrasto alle delocalizzazioni non si estende anche al mercato unico europeo, primaria causa di svalutazione del lavoro
È comprensibile la contrarietà di Confindustria e di altre organizzazioni datoriali: difendono gli interessi dei loro associati. Si mettono di traverso perché hanno avuto finora governi che hanno attuato la loro agenda. Chi punta a tutelare l’interesse dei lavoratori deve riconoscere, invece, la positiva inversione di rotta rispetto ai governi Renzi e Gentiloni.

Tags: ,

Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/193123080790778/?fields=fan_count&access_token=571523506367012%7Cf8149326fac7fd6c8a34624974f7aa12): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /web/htdocs/www.stefanofassina.it/home/wp-content/themes/fassina-sindaco/footer.php on line 21