Resta con noi!

Home > Blog > Manovra: Lega Salvini abbaia ma non morde, grande bluff

Manovra: Lega Salvini abbaia ma non morde, grande bluff

Salvini nei fatti ubbidisce a Bruxelles. Oggi, nell’incontro con le rappresentanze economiche e sociali al Viminale, Matteo Salvini, in versione Ministro dell’Economia e delle Finanze, annuncia ridiscussione di vincoli europei in vista della Legge di Bilancio per fare investimenti e riduzione delle tasse. Ma è lui il leader della Lega che ha fatto approvare ai suoi gruppi parlamentari una manovra recessiva per il 2019 per evitare la procedura di infrazione minacciata dalla Commissione europea? È lui il vice del Presidente del Consiglio che, il 2 Luglio scorso, ha firmato una lettera a Bruxelles con l’impegno a rispettare gli obiettivi del Patto di Stabilità e Crescita nel 2020, quindi un deficit sotto al 2%? La Lega Salvini abbaia ma non morde, anzi morde soltanto i disperati, mentre continua a stare dalla parte degli interessi più forti. È un grande bluff pro-establishment: ubbidisce a Bruxelles.

Tags: ,