Resta con noi!

Accorciare le distanze - mostra e convegno su Luigi Petroselli

Home > Blog > Mobilitazioni: Si continua a chiamare mercato la svalutazione del lavoro

Mobilitazioni: Si continua a chiamare mercato la svalutazione del lavoro

Premesso che condanniamo la violenza, in qualsiasi forma essa si esprima, i saluti romani e la strumentalizzazione delle forze neofasciste delle proteste di ieri, ribadiamo che le mobilitazioni degli ambulanti e dei tassisti hanno alla base ragioni serie. Si tratta di lavoratrici e lavoratori in grande sofferenza che hanno dovuto subire un blitz in Senato che stravolge le loro condizioni di lavoro. Sono stati trattati da sudditi e non da cittadini con un governo che ha messo la fiducia al maxi-emendamento sia alla Camera che al Senato, impedendo così la discussione nel merito. Si continua a chiamare 'mercato' quello che in realtà è la giungla della svalutazione del lavoro. Non si può mettere sullo stesso piano chi ha comprato una licenza per migliaia di euro ed è costretto a sottostare a degli orari imposti dalla legge con chi non ha queste necessità. Non si può applicare la Direttiva Bolkestein al commercio ambulante. Non è concorrenza ma svalutazione del lavoro. L'incontro di ieri sera si sarebbe dovuto tenere molto prima. Dobbiamo girare pagina all'insegna della protezione del lavoro.

Tags: , ,

Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/193123080790778/?fields=fan_count&access_token=571523506367012%7Cf8149326fac7fd6c8a34624974f7aa12): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /web/htdocs/www.stefanofassina.it/home/wp-content/themes/fassina-sindaco/footer.php on line 21