Resta con noi!

Home > Blog > Piazza Navona: Garantire equità accesso

Piazza Navona: Garantire equità accesso

Il vento del cambiamento del Campidoglio consolida l`oligopolio della famiglia Tredicine per la festa della Befana a piazza Navona. I risultati del contestatissimo bando per l`assegnazione delle postazioni commerciali, infatti, vede 20 bancarelle su 42 direttamente o indirettamente riconducibili ancora una volta alla famiglia sovrana del commercio ambulante romano. Il risultato e` reso possibile dall`aver inserito nel bando il requisito di anzianita` per i partecipanti. È un principio giusto, ma la sua applicazione va limitata ad un numero massimo di concessioni per concessionario, altrimenti diventa una inaccettabile barriera all`ingresso di altri operatori. Si prosegue, insomma, con la mortificazione degli operatori del commercio su aree pubbliche e, nel dare spazio ai "soliti noti".  Intanto le riforme promesse rimangono lettera morta e aggravano le precarie condizioni di tanti operatori gia` colpiti dalla crisi economica di questi anni.Presentiamo un` interrogazione all`assessore Cafarotti per sapere come intende procedere per dare qualche opportunita` anche a altri operatori del commercio ambulante.

Tags: ,