Resta con noi!

Home > Blog > Roma: è questione nazionale, servono più risorse

Roma: è questione nazionale, servono più risorse

Anche oggi continua la discussione sul debito storico di Roma `a prescindere` dai dati di realtà.Salvini, come per la cosiddetta autonomia differenziata, fa il suo mestiere di leader della Lega, che rimane Nord anche se ben camuffata. Preoccupano sempre di più invece le posizioni di chi è nell`altra parte del campo. Il sindaco Sala dovrebbe sapere che il bilancio comunale di Roma ha, per residente, metà delle risorse di Milano: 1.800 euro e 3.600 euro, rispettivamente.Sarebbe anche utile sapere che Roma ha una densità abitativa che è un terzo di quella di Milano con conseguenti costi fissi dei servizi a rete nettamente superiori. In generale, sarebbe utile sapere che larga parte del debito storico di Roma è gravata da tassi di interesse assurdi per la fase in corso, superiori al 5%, per mutui verso Cassa Depositi e Prestiti.  Infine, sarebbe anche utile sapere che Roma, in quanto capitale, ha enormi funzioni aggiuntive rispetto a qualunque altra grande città italiana e ospita un altro Stato di portata universale. La rincorsa al nord-leghismo ha fatto già troppi danni con la revisione del Titolo V della Costituzione e le irresponsabili pre-Intese per l`autonomia differenziata firmate a fine corsa dal Governo Gentiloni con i presidenti di Veneto e Lombardia e, al seguito, l`Emilia-Romagna. Per una classe dirigente seria, sarebbe ora di riconoscere che Roma è primaria questione nazionale e necessita di un assetto istituzionale ad hoc, oltre che risorse finanziarie aggiuntive.

Tags: