Resta con noi!

Home > Blog > Roma: Giornata dolorosa, ma responsabilità è della raggi

Roma: Giornata dolorosa, ma responsabilità è della raggi

Che tristezza il qualunquismo thatcheriano della Sindaca Raggi. Invece di assumersi la responsabilità del conflitto in corso e convocare i rappresentanti dei lavoratori per costruire una prospettiva positiva per i principali servizi comunali, ripropone la stantia contrapposizione tra cittadini e impiegati pubblici fannulloni. Definire ‘minoranza di sindacalisti’ l’enorme numero di lavoratrici e lavoratori in sciopero oggi a Roma vuol dire, ancora una volta, calpestare la dignità di chi ogni giorno, nonostante il boicottaggio programmato del Campidoglio, manda faticosamente avanti, anche colpito da violenza, bus e metro, raccolta di rifiuti e mense scolastiche, farmacie comunali e pulizia delle scuole, spessissimo in condizioni di precarietà e sfruttamento, come per chi è nel giogo di Roma Multiservizi o degli appalti sempre al massimo ribasso delle mense scolastiche.
Oggi, è una giornata dolorosa per Roma: dolorosa per i cittadini, ma dolorosa anche per chi sciopera perché rinuncia a una giornata di misera retribuzione. È ora che il governo nazionale avvii una cabina di regia per Roma con Comune e Regione.