Resta con noi!

Home > Blog > Stadio Roma: Raggi contro interesse pubblico

Stadio Roma: Raggi contro interesse pubblico

Apprendiamo con sconcerto che oggi la priorita' per Roma, a giudizio della sindaca Raggi e della sua maggioranza, e' accelerare l'iter della delibera di variante urbanistica per lo stadio per la Roma o, meglio, per il businnes park a Tor di Valle nel quale lo stadio e' inserito. Un progetto nato per consentire a Parnasi di pagare i debiti con le banche e per i profitti di Mr Pallotta viene riproposto come interesse pubblico. Un progetto insostenibile, collocato in un quadrante pericoloso sul piano ambientale, male collegato, gia' sovraccaricato di migliaia di uffici vuoti prima del Covid. Un'altra incompiuta in arrivo. La sindaca dovrebbe concentrare tutto il tempo degli ultimi mesi del suo mandato per evitare il fallimento di Ama e avviare un programma credibile per i rifiuti, per preparare la citta' alla difficilissima mobilita' autunnale, per dare qualche risposta alla sofferenza sociale acuita dalla pandemia. Invece, in assoluta continuita' con i suoi predecessori, piega l'amministrazione agli interessi privati. Facciamo appello ai consiglieri M5s che ancora ricordano le promesse elettorali: impegniamoci insieme per bloccate l'ennesima speculazione su Roma. Non avete neanche piu' la scusa delle penali da pagare, come e' stato dimostrato dal parere tecnico richiesto dal vostro gruppo regionale. Nelle commissioni e in Aula Giulio Cesare dobbiamo utilizzare tutti gli strumenti previsti dallo Statuto capitolino per difendere l'interesse pubblico.

Tags: , ,